A Napoli sarà Kermesse o Bagarre?

Dopo dieci anni dalla nascita del MoVimento 5 Stelle (nasceva il 4 ottobre 2009), il nascituro Blog delle stelle manifesta a Napoli in occasione di un anniversario che non è più il suo.

Infatti alla nascita il M5S era un “non partito”, con un “non statuto”, che considerava “fondamentale” quanto scritto sulla Carta di Firenze.  

Casaleggio e Di Maio hanno scelto la città di Napoli (12 e 13 ottobre) per le celebrazioni del decennale del Movimento, dove risiedono anche quelli del Movimento 5 Stelle bis (vedi ordinanza del Tribunale di Genova che ha parzialmente accolto il ricorso d’urgenza di trenta ex iscritti).

Ed è proprio in Campania che un centinaio di attivisti hanno convocato un’assemblea al Teatro Aprea di Volla, in provincia di Napoli, con l’obiettivo dei frondisti cambiare sia chi guida sia il modo di pilotare il Blog (partito) riportandolo ad essere un Movimento.

Tra i punti da variare, c’è quello di una «riorganizzazione dal basso che valorizzi il ruolo centrale dei gruppi locali e degli attivisti attraverso assemblee territoriali periodiche, alle quali siano tenuti a partecipare i portavoce eletti, su temi locali e nazionali». Creare un codice etico inderogabile, che normi il mandato elettorale e disciplini le sovrapposizioni di nomine e cariche elettive, eliminando i conflitti di interesse. Inoltre per le candidature, essi chiedono la «riformulazione di criteri univoci, oggettivi e democratici e le nomine all’interno del M5S, che premino l’esperienza, la competenza e il comprovato attivismo sui territori.

L’obiettivo (difficilmente perseguibile) non è quello di uscire per formare qualcosa di nuovo, ne di organizzare una scissione. 

Ma noi del M. StelleNelCuore ci domandiamo a cosa serve protestare, se il “blog delle stelle” è di proprietà di due persone, Davide Casaleggio e Di Maio, come l’atto costitutivo dell’associazione testimonia, e la piattaforma Rousseau (che viene usata come oracolo alla bisogna) è di proprietà della Casaleggio Associati S.r.l. ed usa un codice proprietario?

Non sembra agli arrabbiati che sia troppo tardi per protestare?

Avendo aderito di loro volontà, alla associazione della coppia Casaleggio/Di Maio, hanno, si suppone, accettato integralmente e quindi letto statuto e regolamento, così come il nuovo simbolo, come possono ora pretendere di avere dei diritti.

Pur dispiaciuti, di dover deludere tanti attivisti traditi, non possiamo che evidenziare il loro errore, che li ha fatti passare dalla ragione torto, mettendoli in una posizione tale che, ora non possono accampare nessun diritto e protestando non faranno altro che rafforzare il nuovo simbolo.

Occorre per cambiare una nuova manifestazione che ignorando questa terza associazione, rilanci la seconda con il simbolo originale  “MoVimento5stelle.it”, lasciando ai due furboni un blog “sgonfio” con il quale provare a fare politica partitica. Questo sarebbe un bel segnale, che potrebbe generare il ripristino della legittima associazione, azzerata a Natale 2017. 

Qualsiasi altra iniziativa potrebbe o essere un escamotage messo in campo da capibastone del Blog per ricondurre tutti a “l’ovile”, o comunque ricondotta ad una protesta pseudo-costruttiva, tale da dar lustro alla ricorrenza, riaccostandola al vecchio movimento; alla ricerca di presenze che consentano al Di Maio & co di potersi poi vantare con i numeri degli ingressi.

Si forse sarà un successo, ma degli inciuci.

Ad “Italia a 5 Stelle” di Napoli

Tutte bandiere ammainate dal Movimento in questi anni, per sposare l’atto di guerra contenuto nella carta di Firenze?

È con un carico di arrabbiati e di rivendicazioni che si svolgerà Italia 5 Stelle?

Alessandro Di Battista non ci saràufficialmente per motivi familiari. Assicurata invece la presenza di Davide Casaleggio.

Arriverà sabato sera sul palco il premier Giuseppe Conte.

Ci sarà l’intervento di Di Maioche annuncerà le candidature per la squadra di 12 «facilitatori» e parlerà delle alleanze alle regionali.

Molti si aspettano contestazioni plateali, più pesanti di quelle del 2014 al Circo Massimo, che certamente rovinerebbero la festa de Blog di Di Maio. 

Interverranno inoltre alla festa per i 10 anni del Movimento 5 Stelle: I Ministri – Paduanelli, Bonafede, Costa, Spadafora e Di Maio,

I sindaci  Chiara Appendino e Virginia Raggi.

L’economista Gunter Pauli, l’attore Patrizio Rispo.

A chiudere la kermesse sarà Beppe Grillo.

Movimento StelleNelCuore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *