FOLIGNO, GIUNTA ZUCCARINI: CAMBIA IL DIRETTORE D’ORCHESTRA ma per i dirigenti “LA MUSICA È SEMPRE LA STESSA”

I DIRIGENTI CONFERMATI E CLASSIFICATI “BRAVI”,  MA SARÀ PROPRIO COSI’?

Più che meravigliati gli attivisti e simpatizzanti del M. StelleNelCuore sono indignati:

si chiedono infatti come mai gli attuali (riconfermati) dirigenti, sono risultati così bravi da meritare in pieno il premio di risultato.

Sembra, anche in questo caso evidente, che l’attuale sindaco Zuccarini con le sue scelte, abbia deciso non solo di confermare i Dirigenti ereditati, ma anche di approvare la quantità e la qualità del loro operato.

Per noi è incomprensibile. Ci siamo domandati con quale sistema si sia potuto giungere a determinare questa tabella premiale. Come pur avendo dovuto rimodulare e/o rimandare al prossimo anno quarantasei dei centodieci obiettivi del 2019 (obiettivi che erano stati assegnati loro, proprio dal sindaco uscente Mismetti) e dovendo nella valutazione tener conto del giudizio dei cittadini o degli altri utenti finali, in rapporto alla qualità dei servizi resi dall’amministrazione, non si sia tenuto conto della bocciatura degli elettori comunali?

L’attuale giunta a guida Zuccarini continua ad operare come se non ci sia necessità di cambiare, bensì che per andare avanti, basti confermare organizzazione, dirigenti, modus operandi e premialità, in conformità di quanto faceva l’amministrazione precedente.

Tale costante atteggiamento lascia sottintendere da parte dell’attuale giunta a guida Zuccarini, un compiacimento della operatività della gestione Mismetti,  assimilabile a quella di un bravo sindaco, lungimirante e capace.

Dunque le dichiarazioni fatte in campagna elettorale sono smentite nei fatti, il precedente sindaco e la sua squadra, non erano pessimi  amministratori (come hanno raccontato e raccontano) se “il nuovo sindaco” ne riconferma lo stesso Segretario Generale e gli stessi dirigenti (cioè quelli scelti e incaricati da Mismetti e preferiti dal PD), sostituendo nell’incarico solo chi era in scadenza e non rinnovabile.

Tale affermazione è confermata dal fatto che non sono state nemmeno variate le deleghe assegnate ai dirigenti e mini dirigenti; ovviamente tutte azioni consentite dalle leggi e regolamenti correnti.

Retribuzioni: Dirigenti in servizio, per il 2019

In aggiunta allo Stipendio+IIS e ad altre voci fisse, sono a disposizione degli 8 Dirigenti (9 con il segretario), per retribuzione di posizione e premialità da risultato, per il 2019, “369 mila euro”. 

Come previsto dall’art. 20 del vigente Regolamento di Contabilità, i Dirigenti sono stati incaricati di verificare lo stato di attuazione degli obiettivi al 31/08/2019 e, con nota del Segretario Generale trasmessa via mail in data 6/9/2019, è stato richiesto di svolgere in merito un lavoro congiunto fra i Dirigenti e gli Assessori componenti della nuova Giunta Comunale; il risultato è rappresentato nell’allegato “A” alla proposta di deliberazione.       Vedi link:  http://www.comune.foligno.pg.it/MC-API/Risorse/StreamRisorsa.ashx?guid=24c101fe-a02d-4812-bdc4-1482f1a8338b

CI DOMANDIAMO INFINE:

LA RIMODULAZIONE E I GIUDIZI SUGLI OBIETTIVI  

Chi li ha decisi? forse il NdV (Nucleo di Valutazione)?

Ma era formalmente legittimato a valutare?

Il Movimento StelleNelCuore ritiene che nonostante il nuovo sindaco non fosse obbligato a farlo, avrebbe dovuto sostituire il Nucleo di Valutazione, lasciato dal sindaco uscente con scadenza fissata nella primavera del 2019, con il più indicato e previsto OiV (Organismo Indipendente di Valutazione), più indicato per un comune della dimensione di Foligno. Far premiare i dirigenti da un organo che al suo interno mantiene lo stesso segretario comunale, che il sindaco Zuccarini ha ritenuto di dover confermare, anche in presenza di un probabile conflitto d’interesse, non ci sembra un comportamento che si possa qualificare da “SAGGIO AMMINISTRATORE COMUNALE”

MA VEDIAMO COME E’ ANDATA

Al 31/08/2019: sono stati valutati nel raggiungimento gli obiettivi dei dirigenti, inserendo un valore da 0 a 5, ma rimandando e rimodulando il 46% degli obiettivi.

Di centodieci obiettivi previsti per il 2019, a seguito della valutazione, quarantasei sono stati rimodulati e rimandati, cinque sono in fase di attesa dati per valutarli; dei restanti cinquantanove, trentacinque son stati valutati con valore 5 su 5 e otto con valore 4 su 5, solo i restanti sedici obiettivi sono stati valutati con giudizi inferiori!

Al Sindaco Zuccarini ricordiamo che, i cittadini ancora attendono una risposta alle dieci domante che le sono state poste senza ottenerne risposta. Peccato perché, rispondere  alle domande dei cittadini, oltre che essere un atto di buona educazione, rivestendo lui un ruolo istituzionale, ed essendo il nostro primo cittadino, dovrebbe sentirsi in obbligo di adempiere al dovere di rispettare il diritto dei cittadini ad essere correttamente informati. 

Visto inoltre che la gestione contabile degli enti locali è ispirata al mantenimento degli equilibri inizialmente fissati dal Consiglio in sede di approvazione del bilancio di previsione, far conoscere ai cittadini le motivazioni delle continue variazioni di bilancio, così come le motivazioni delle spese extra degli ultimi due mesi, per fare le quali il residuo di bilancio è stato ridotto di quasi tre milioni. Un avanzo forse precedentemente previsto per far fronte a possibili o meglio probabili imprevisti di cassa. 

Diverse infatti sono le cause ancora aperte, per le quali non ci sono accantonamenti sufficienti in caso di disfatta; cosa racconterà alla cittadinanza se la circostanza si verificasse,  il nostro nuovo sindaco Zuccarini?

Cosa ci racconterà se dovrà alzare le tasse per sanare il prossimo bilancio? Che farà: Intensificherà le multe per divieto di sosta, aumenterà la Tari, o cos’altro?

p.s. : non rispondere alle domande dei Cittadini/Elettori non porta politicamente fortuna, Berlusconi “docet”.

Movimento StelleNelCuore

Allegati:

CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA ANNUALITÀ 2019 PER IL PERSONALE DEL COMPARTO DIRIGENZIALE.
E’ stata espressamente rappresentata, da parte dei Dirigenti Leader competenti, l’esigenza di apportare variazioni al PEG-PDO-PP 2019/2021 approvato con DGC N. 231 del 30/04/2019 mediante:

• rimodulazione di alcuni degli obiettivi previsti (variazione di fasi – indicatori – target e relativa tempistica / inserimento – eliminazione di fasi – personale coinvolto);

• rinvio di alcuni obiettivi con avvio al 2020;

• inserimento di alcuni nuovi obiettivi;
In data 22/10/2019 le suddette variazioni sono state sottoposte alla valutazione del Sindaco da parte del Segretario Generale.

LA DELIBERA 

LA GIUNTA COMUNALE VISTA l’allegata proposta redatta in data 08-11-2019 dal SEGRETARIO GENERALE, …….;

DELIBERA
1. Di confermare la delegazione trattante di parte pubblica per il comparto del personale con qualifica dirigenziale, nella persona del Segretario generale quale unico componente;
2. Di formulare, per le ragioni e le giustificazioni espresse nelle premesse narrative che quivi si intendono integralmente riportate, preventivamente all’avvio delle trattative, i seguenti indirizzi alla delegazione trattante di parte pubblica per la conduzione della contrattazione decentrata integrativa per l’anno 2015 (revisione integrazione facoltativa fondo 2019):
La integrazione del fondo di cui all’art. 26, comma 3, del CCNL 23.12.1999, nel limite massimo dell’importo attualmente previsto sia complessivo (€ 230.859)che di parte stabile (€ 190.859)dovrà essere riverificata alla luce delle competenze attualmente attribuite al comparto dirigenziale, tenendo conto del progressivo alleggerimento delle residue incombenze legate al processo di ricostruzione post sisma 1997 e delle nuove incombenze conferite al comparto nel suo insieme rispetto alla precedente determinazione avvenuta nel 2018.
Sistema di misurazione e valutazione della performance 

1. Le amministrazioni pubbliche valutano annualmente la performance
organizzativa e individuale. A tale fine adottano e aggiornano annualmente, previo parere vincolante dell’Organismo indipendente di valutazione, il Sistema di misurazione e valutazione della performance. 
2. La funzione di misurazione e valutazione delle performance è svolta:
a) dagli Organismi indipendenti di valutazione della performance di cui
all’articolo 14, cui compete la misurazione e valutazione della performance di ciascuna struttura amministrativa nel suo complesso, nonché la proposta di valutazione annuale dei dirigenti di vertice ai sensi del comma 4, lettera e), del medesimo articolo;
b) dai dirigenti di ciascuna amministrazione, secondo quanto previsto agli
articoli 8 e 9; 
c) dai cittadini o dagli altri utenti finali in rapporto alla qualità dei servizi resi dall’amministrazione, partecipando alla valutazione della performance organizzativa dell’amministrazione, secondo quanto stabilito dagli articoli 8 e 19-bis.
2-bis. Il Sistema di misurazione e valutazione della performance, di cui al
comma 1, è adottato in coerenza con gli indirizzi impartiti dal Dipartimento
della funzione pubblica ai sensi dell’articolo 3, comma 2, e in esso sono
previste, altresì, le procedure di conciliazione, a garanzia dei valutati, relative all’applicazione del sistema di misurazione e valutazione della performance e le modalità di raccordo e integrazione con i documenti di programmazione finanziaria e di bilancio.
3. Il Sistema di misurazione e valutazione della performance, di cui al comma 1, individua, secondo le direttive adottate dalla Commissione di cui all’articolo 13, secondo quanto stabilito dal comma 2 del medesimo articolo:
a) le fasi, i tempi, le modalità, i soggetti e le responsabilità del processo di
misurazione e valutazione della performance, in conformità alle disposizioni del presente decreto;
b) le procedure di conciliazione relative all’applicazione del sistema di
misurazione e valutazione della performance;
c) le modalità di raccordo e di integrazione con i sistemi di controllo
esistenti;
d) le modalità di raccordo e integrazione con i documenti di
programmazione finanziaria e di bilancio. (13)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *