Contributo a fondo perduto fino al 70% per diffondere la cultura

CCIAA di Perugia. Bando Voucher digitali I4.0. Contributo a fondo perduto fino al 70% per diffondere la cultura e la pratica digitale nelle micro, piccole e medie imprese e sostenerle economicamente nelle iniziative di digitalizzazione.

Area Geografica: Umbria
Scadenza: PROSSIMA APERTURA | In fase di attivazione
Beneficiari: Micro Impresa, PMI
Settore: Artigianato, Commercio, Industria, Servizi/No Profit, Turismo, Cultura
Spese finanziate: Consulenze/Servizi, Attrezzature e macchinari
Agevolazione: Contributo a fondo perduto

Nel quadro generale delle attività previste dal Piano Transizione 4.0, e nell’ambito del progetto nazionale Punto Impresa Digitale (PID) la Camera di commercio di Perugia ha approvato il Bando Voucher Digitali I4.0. anno 2020, per diffondere la cultura e la pratica digitale nelle micro, piccole e medie imprese e sostenerle economicamente nelle iniziative di digitalizzazione. 

Obiettivi: 

  • promuovere l’utilizzo, di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali;
  • favorire interventi di digitalizzazione ed automazione, funzionali alla continuità operativa delle imprese durante l’emergenza sanitaria da Covid-19 e alla ripartenza nella fase post-emergenziale;
  • guidare l’accesso ai più rilevanti canali di booking e di vendita online B2B, B2C e alle principali piattaforme di pagamento internazionale;
  • agevolare la presenza delle imprese sui marketplace/piattaforme di prenotazione on line e/o piattaforme di smart payment internazionali.

Soggetti beneficiari

Micro, Piccole e Medie imprese.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili le seguenti spese:

  • servizi di consulenza e formazione relative a una o più delle tecnologie elencate;
  • acquisto software e licenze funzionali alle tecnologie elencate;
  • servizi di cloud-computing;
  • canoni di inserimento e/o mantenimento su piattaforme di prenotazione turistica, marketplace (B2B, B2C)- la spesa è da considerarsi pro-quota per la durata del bando;
  • acquisizione ed utilizzo di forme di smart payment, nonché canoni di inserimento sulle relative piattaforme online – la spesa è da considerarsi pro-quota per la durata del bando;
  • campagne di promozione attraverso attività di digital e social media marketing, couponing, inbound marketing;
  • traduzioni dei testi, shooting fotografici dei prodotti aziendali, con relativa elaborazione grafica, finalizzati alla predisposizione di portfolio prodotti per sito ecommerce.

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse complessivamente stanziate dalla Camera di commercio di ammontano a 500 mila euro.

 

Come previsto dalla  normativa il 3% della dotazione complessiva è destinata alle imprese in possesso del rating di legalità. Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di voucher, che  avranno un importo unitario massimo di 7.000 euro. L’entità massima dell’agevolazione non può superare il 70% delle spese ammissibili.

Scadenza

La domanda può essere presentata dallo 08 giugno 2020 allo 08 luglio 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *