Dl Sicurezza, Giorgetti: “Così non si va avanti”

Il leader M5s: “Ogni giorno qualcuno minaccia la crisi di governo o  conta le poltrone sui sondaggi”

Il leghista ha anche parlato del decreto Sicurezza bis e ha detto che serve ancora lavoro prima di arrivare a un via libera: “Oggi non ci sarà il consiglio dei ministri, ci sono incombenze tecniche”.

Il sottosegretario ha anche affrontato il capitolo rimpasto, una delle ipotesi avanzate da alcuni su quello che succederà dopo le Europee: “Di rimpasti, di queste cose da Prima Repubblica non ci interessa niente”, ha detto.

“Parlo per la Lega e credo anche per i 5 Stelle.

Poi invece bisogna riflettere su errori: se c’è collaborazione bene, se partono ripicche e vendette, allora non si fa nulla, lo dico per l’interesse del Paese”.

Di Maio: “Basta minacce, si pensi al Paese”. Paragone: “Se è un modo per far capire a Berlusconi che loro ci sono”
Alle parole di Giorgetti ha replicato Luigi Di Maio: “Ogni giorno ormai, da circa un mese, c’è qualcuno, e non del M5s, che minaccia la crisi di governo e fa la conta delle poltrone in base ai sondaggi. 

https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/05/22/governo-giorgetti-senza-affiatamento-non-si-va-avanti-di-maio-parte-della-lega-ha-nostalgia-di-berlusconi/5198969/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *