FOLIGNO: LA GIUNTA COMUNALE APPROVA ANCORA UNA VOLTA, IL BILANCIO DI PREVISIONE, QUALE SARA IL PERCHÉ?

A sorpresa la Giunta torna ad approvare, il 24 febbraio il bilancio previsionale e il DUP 2020-2022, già precedentemente approvato due volte!

SORGE SPONTANEO IN NOI CITTADINI AVERE QUALCHE DUBBIO

Tra le modifiche la prima che notiamo è “Il Fondo cassa presunto alla fine dell’esercizio” che passa da 21.099.858 (cifra davvero rilevante, e certamente inusuale) a 25.622.087 pari a 4.522.230 in più! Per poi dopo pochi giorni tornare agli iniziali 21 milioni?

Possibile che un bilancio predisposto dall’Area Servizi Finanziari comunale, faccia si che la giunta comunale di Foligno brancoli nell’incertezza o peggio nel buio, che gli assessori non sappiano far proprio il bilancio?  Sono forse in difficoltà nel comprendere quello che gli propina il dirigente incaricato (dirigente in uscita oltretutto e non particolarmente “motivato”) tramite i suoi uffici? (Non possiamo non notare che, nessuno nella giunta attuale e tantomeno il Sindaco Zuccarini, hanno esperienze pregresse di governo o amministrazione di un ente pubblico, e non ci risulta che si siano avvalsi della consulenza esterna di terzi).

PERCHÉ BUONA PARTE DELLE OPERE PUBBLICHE GIÀ FINANZIATE, NON SONO STATI INSERITE NEL PROGRAMMA 2020? 

Perché (vedi allegato) pur avendo nel 2020 a disposizione 19 milioni, sono programmati per il 2020 solo Euro 2.011.894?
Perché se il totale investimenti del DUP aggiornato vanta “OPERE PUBBLICHE” pari a  25.625.980 euro, non trovano inserimento nemmeno nei tre anni del documento triennale di programmazione? (oltre ai 2 milioni del 2020 figurano euro 10.893.540 per il 2021 e euro 6.832.305 per il 2022);
O non sarà che vogliono evitare di raccontarci di non essere stati in grado di far partire, inserendoli nel Programma triennale delle opere pubbliche 2020/2022 (vedi valori totali annuali) investimenti già finanziati 2019?

Nel dettaglio figurano contributi trasferiti dalla regione e dallo stato: 

Trasferimento regionale TOTALE 4.124.000
Opere ciclopedonali Via Arcamone – F.lli Bandiera 200.000
Opere ciclopedonali riqualificazione parcheggio dei Canapè  87.000
Intervento Casale Boldrini  250.000
Recupero fabbricato sito in fraz.Scopoli per realizzazione alloggi di edilizia sociale  1.020.000
Manutenzione straordinaria PIR Colfiorito  565.000
Completamento urbanizzazione a rete e pavimentazioni PIR centro storico – Piazza Giacomini  550.000
Completamento urbanizzazione a rete e pavimentazioni PIR centro storico – Via Ciri  465.000
Torre dei 5 Cantoni  200.000
Valorizzazione attrattori culturali centro storico – Realizzazione di illuminazione artistica a risparmio energetico 296.000
PSR Intervento 7.5.1 – Sviluppo zona Altolina  491.000
Trasferimento Statale TOTALE 10.635.000
Piano nazionale per la città: Via dei Mille – Riqualificazione aree ex mattatoio foro boario 5.225.000
Sistemazione palazzina Antonelli presso la scuola Carducci 1.000.000
Scuola S.Caterina – riqualificazione area ex Foro Boario (nuovo plesso scolastico)  4.410.000

Tutto ciò, lo spiegherà il sindaco Zuccarini, o chi per lui ai cittadini? 

UN NORMALE BILANCIO DI PREVISIONE DOVREBBE AVERE L’OBIETTIVO DEL PAREGGIO

I dubbi che determinano domande e dei perché, di questo anomalo Bilancio più volte variato, che con la sua previsione di residuo di cassa così alto, che non si è ridimensionata nemmeno con lo slittamento di quattro mesi (data di presentazione del bilancio è slittata da fine dicembre a fine aprile) che riduce il periodo da programmare al buio di quattro mesi, nascono dal fatto che : “A noi risulta che nella previsione del fondo cassa residuo, di norma viene lasciato un importo di copertura tale da permettere al comune, di far fronte a pagamenti non coperti dalle entrate previste, per poter far fronte ad imprevisti, evitando di potersi trovare a fine anno con un fondo cassa in negativo, che determinerebbe conseguenze negative per il comune”.

Avremmo voluto a questo punto, approfondire i perché delle altre modifiche, apportate al bilancio approvato (29 dicembre) da una Giunta consapevole che la scadenza era slittata di tre mesi, e che IMU e Tasi erano state assemblate in un unica tassa. 

All’interno del Movimento StelleNelCuore, diversi simpatizzanti e attivisti, fanno notare che (malgrado siano passati nove mesi) il livello e qualità dei servizi, non è mutato (solo alcuni interventi spot sono stati attuati) dalla passata amministrazione Mismetti (stesso tran tran di vigili in giro a fare multe non a scopo di prevenzione, ma solo per far cassa, volatili ed altri animali che ricoprono letteralmente di escrementi la città, stessa spazzatura abbandonata in ogni dove, stesse strade malmesse con le classiche buche e a volte quasi voragini, economia cittadina al collasso, frazioni montane dimenticate, questione ex zuccherificio non risolta, Prato Smeraldo con la sua “buca”, il Topino a rischio altissimo di esondazione, scuole senza un piano tempificato e chiaro per la messa in sicurezza, alcune delle quali ancora senza verifica di vulnerabilità). Forse anche questa Giunta pensa di essere operativa con “Io speriamo che me la cavo” se ci sarà un ……..  futuro. Qual’è quindi la motivazione che genera una triplice approvazione in Giunta di un bilancio, che sarà approvato a d Aprile, e che contiene un abnorme accantonamento? contiene anche sorprese a danno degli ignari cittadini?

IN ATTESA DELLE EVENTUALI RISPOSTE DELLA GIUNTA AI CITTADINI

Non ci resta che prendere atto che il bilancio comunale è lungo (molte centinaia di pagine) e complesso (manca perdipiù la relazione del collegio dei revisori dei conti, utile per la comprensione dei punti deboli), che contiene molti allegati sia nella parte del bilancio previsionale sia in quella del Documento Unico di Programmazione triennale, cosa che rende molto difficile a noi semplici cittadini, fare affermazioni o accuse dirette, sarebbe quindi crediamo, diritto dei cittadini, avere chiarificazioni sui dubbi, che nel leggere lo stesso, sorgono e non trovano facile risposta nei vari elaborati. 

Restiamo quindi in vigile attesa, sperando che, sia dalla relazione dei revisori dei conti, sia dall’esame in Commissione Consiliare, possano trapelare le necessarie informazioni ai cittadini.

Nel frattempo noi del Movimento StelleNelCuore, andremo a verificare le altre eventuali criticità. Non vorremmo infatti, che nel Bilancio ci siano problematiche, che l’amministrazione preferisce tenere nascoste alla cittadinanza (nel caso la cosa sarebbe ben più grave) quali ad esempio, l’esistenza di un elevato rischio, legato sia a crediti residui di dubbia esigibilità, sia a spese legali e pagamenti di penali causati da cause aperte o  perse, non sufficientemente coperti dai fondi rischi, come il “fondo crediti di dubbia esigibilità”, “fondo rischi spese legali” fondo rischi per contenzioso”,  soprattutto in presenza del contenzioso esistente con Coop e Gabrielli.

Se così fosse ci domandiamo se, non avrebbe il comune dovuto creare un “Fondo rischi per soccombenza” inserendo una cifra idonea (almeno per le cause già a sentenza) utile per far sopportare al bilancio i pagamenti delle cause a forte rischio aperte?   

Movimento StelleNelCuore

NOTA BENE :
Questo un riepilogo indicativo della complessità del bilancio che consta di molte parti, quali:

  1. Nel bilancio previsione 2020

    • bilancio di previsione entrata;
    • riepilogo generale entrate per titoli;
    • bilancio di previsione spese;
    • riepilogo generale spese per titoli;
    • riepilogo generale delle spese permissioni;
    • quadro generale riassuntivo;
    • equilibri di bilancio;
    • risultato di amministrazione presunto all’inizio dell’esercizio;
    • composizione per missione e programmi del Fondo Pluriennale Vincolato;
    • composizione dell’accantonamento al Fondo Crediti di dubbia Esigibilità; 
    • limiti di indebitamento;
    • utilizzo di contributi e trasferimenti da parte di organismi comunitari e internazionali;
    • funzioni delegate dalle Regioni;
    • tabella dei parametri obiettivi per i Comuni ai fini dell’accertamento della condizione di ente strutturalmente deficitario; 

   2. Nel Documento unico (DUP) 2020- 2022
Allegato B) Piano degli indicatori e dei risultati attesi di bilancio;
Allegato C) Deliberazione Consiliare n. 37 del 30/04/2019,esecutiva,di approvazione del Rendiconto dell’esercizio finanziario 2018;
Allegato D) Risultanze dei rendiconti di cui all’art.172 comma 1, lettera a) del D.Lgs. 267/2000;
Allegato E) le deliberazioni, da adottarsi annualmente prima dell’approvazione del bilancio:

  • Delibera di G.C. n. 571 del 23/12/2019

  • Determinazioni qualità,quantità e prezzi per aree destinate ad insediamenti produttivi (P.I.P.) per l’anno 2020; 

  • Delibera di G.C. n. 572 del 23/12/2019

Bilancio Pluriennale 2020-2022. Determinazione quantità, qualità e prezzi di cessione per fabbricati ed aree da destinare ad edilizia residenziale pubblica P.E.E.P.;

Allegato F) Delibere e proposte di delibere relative alle imposte e tasse:

  • Delibera di Giunta Comunale n. 607 del 30/12/2019 avente per oggetto: Tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche. Determinazione delle tariffe per l’anno 2020;
  • Delibera di Giunta Comunale n. 577 del 23/12/2019 avente per oggetto: Imposta comunale sulla pubblicità e dei diritti sulle pubbliche affissioni anno 2020. Conferma delle tariffe in vigore nell’anno 2019;

Proposta di Delibera di Consiglio Comunale n. 108 del 20/12/2019 avente per oggetto: Addizionale Comunale all’IRPEF anno 2020. Conferma delle aliquote in vigore nell’anno 2019;
Allegato G) le deliberazioni con le quali sono determinate le tariffe per i servizi locali, nonché, per i servizi a domanda individuale, i tassi di copertura in percentuale del costo di gestione dei servizi stessi:
– Delibera di Giunta Comunale n. 574 del 23/12/2019 – Sistema tariffario ente anno 2020; – Delibera di Giunta Comunale n. 573 del 23/12/2019 – Servizi a domanda individuale anno 2020. Determinazioni;
Allegato H) la nota integrativa;
Allegato I) i prospetti relativi all’articolazione delle tipologie in categorie e dei programmi in macro aggregati ai fini della trasmissione a titolo

IL FONDO CASSA CHE NELLA VERSIONE APPROVATA IL 29/12/19 ERA 21,1 MILIONI PASSA A 25,6 MILIONI! UNA CIFRA ENORME PER IL BILANCIO DEL NOSTRO COMUNE, INFATTI LA PREVISIONE DOVREBBE PUNTARE AL PAREGGIO, E LASCIARE PER IL FINE ESERCIZIO SOLO UNA CIFRA DI GARANZIA!
IN GIALLO IL FONDO CASSA NELLA STESURA APPROVATA DALLA GIUNTA IL 30/12/2019

Allegati relativi ai fondi rischi:
Allegato A del Bilancio 2020:  (risultato di amministrazione presunto all’inizio dell’esercizio 2020 di riferimento del bilancio di previsione)
Parte accantonata:
Fondo crediti di dubbia esigibilità al 31/12/2019 17.927.293,22
Fondo anticipazioni liquidità   – 
Fondo perdite società partecipate 935.977,00
Fondo contenzioso  1.185.000,00
Altri accantonamenti  174.203,39
B) Totale parte accantonata 20.222.473,61

Nota Integrativa bilancio 2020:  All’esito delle verifiche ricognitive effettuate dai competenti uffici, sono stati previsti nel bilancio 2019 accantonamenti al fondo rischi spese legali per complessive Euro 200.000,00 che, aggiungendosi alla consistenza precedente, determinano un accantonamento complessivo pari ad Euro 1.185.000,00.

Accantonamenti per spese potenziali: A tal fine si specifica che questo ente non ha previsto accantonamenti per spese potenziali stante la consistenza del fondo perdite società partecipate di Euro 935.977,00.
Composizione dell’accantonamento al fondo crediti di dubbia esigibilità dell’esercizio 2020. DI CUI FONDO CREDITI DI DUBBIA ESIGIBILITÀ DI PARTE CORRENTE 16.332.124; ACCANTONAMENTO EFFETTIVO DI BILANCIO 3.310.688; % di stanziamento accantonato 20,27. 

A) Risultato di amministrazione presunto al 31/12/2019 23.217.580,42
2) Composizione del risultato di amministrazione presunto al 2019
Parte accantonata Fondo crediti di dubbia esigibilità al 31/12/2019 17.927.293,22

Fondo anticipazioni liquidità e rifinanziamenti 0,00
Fondo perdite società partecipate 935.977,00
Fondo contenzioso 1.185.000,00
Altri accantonamenti 174.203,39

B) Totale parte accantonata 20.222.473,61
Parte vincolata Vincoli derivanti da leggi e dai principi contabili 0,00
Vincoli derivanti da trasferimenti 329.013,34
Vincoli derivanti dalla contrazione di mutui 68.319,51
Vincoli formalmente attribuiti dall’ente 537.606,59
Altri vincoli 0,00
C) Totale parte vincolata 934.939,44
Parte destinata agli investimenti
D) Parte destinata agli investimenti 252.359,58
E) Totale parte disponibile (E=A-B-C-D) 1.807.807,79
Se E è negativo, tale importo è iscritto tra le spese del bilancio di previsione come disavanzo da ripartire
3) Utilizzo quote vincolate del risultato di amministrazione presunto al 31/12/2019
Utilizzo vincoli derivanti da leggi e dai principi contabili 0,00
Utilizzo vincoli derivanti da trasferimenti 0,00
Utilizzo vincoli derivanti dalla contrazione di mutui 0,00
Utilizzo vincoli formalmente attribuiti dall’ente 0,00
Utilizzo altri vincoli 0,00
Totale utilizzo avanzo di amministrazione presunto 0,00
4) Il Fondo pluriennale vincolato
Fondo Pluriennale Vincolato per spese correnti 833.671,07

CONTRIBUTI DA AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE E REGIONI PER INVESTIMENTI

Contributi da amministrazioni pubbliche centraliImporto 2019 Totale 11.235.643,30 di cui:
Trasferimento per Piano Città 5.225.643,30
Trasferimento per sistemazione strade 600.000,00
Trasferimento per realizzazione scuola elementare S. Caterina 4.410.000,00
Trasferimento per realizzazione scuola media Carducci 1.000.000,00
I contributi agli investimenti dalla regione e da altre amministrazioni pubbliche locali Importo 2019 Totale 11.731.864,71 di cui:
Trasferimenti per varie opere stradali – Agenda urbana 1.370.041,50
Trasferimenti per sisma 7.417.347,90
Contributi per opere stradali 289.799,83
Trasferimento per manutenzione straordinaria patrimonio 250.000,00
Trasferimento PSR intervento 7.6.2 “Parco urbano diffuso” 1.889.048,00
Trasferimento PSR intervento 7.5.1 “Sviluppo zona Altolina” 490.627,48
Contributi per musei e biblioteca 25.000,00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *