UMBRIA: LE “ELEZIONI FARSA FAI DA TE” DEL CONSORZIO DI BONIFICAZIONE UMBRA

EVITANDO ACCURATAMENTE DI FAR TRAPELARE LA NOTIZIA, SENZA SVOLGERE UNA ADEGUATA CAMPAGNA D’INFORMAZIONE, SENZA RAGGUAGLIARE TUTTI I CONSORZIATI SULLE IMMINENTI ELEZIONI PER IL RINNOVO DELLE CARICHE ELETTIVE.

SONO STATE INDETTE E SI SONO SVOLTE LE ELEZIONI DEL CONSORZIO DELLA BONIFICAZIONE UMBRA

CON LA PRESENTAZIONE DI UNA SOLA LISTA IN CUI LE COMPONENTI POLITICHE DI SINISTRA (C.I.A.), CENTRO (CONFAGRICOLTURA) E DESTRA (COLDIRETTI) SI SONO FUSE SPOSTANDOSI SULLE POSIZIONI DI DESTRA.

Un modus operandi tipico di chi, ignorando cosa sia la democrazia e il rispetto delle regole, opera per spartirsi poltrone, emolumenti e potere o favori, alla faccia dei consorziati (per forza), che interessano e sono necessari, solo per vessarli attraverso il pagamento della  quota.

Una volta eletti sono solerti nel richiedere l’iniqua quota inviandola al domicilio dei consorziati e se necessario anche più di una volta. Ma quando si tratta di informarli sul rinnovo delle cariche sociali pensano che si debbano informare da soli, dimenticando che sono loro il motore del consorzio.

MA CHI E QUANTI SONO I CONSORZIATI, CHE AVREBBERO DOVUTO PARTECIPARE ALLE ELEZIONI, E QUANTI QUELLI “PRIVILEGIATI” CHE HANNO AVUTO LA NOTIZIA O L’INVITO A PARTECIPARE?  

(sono considerati consorziati (soci) tutti coloro che risiedono nei comuni di:

  1. Acquasparta
  2. Bettona
  3. Bevagna
  4. Campello sul Clitunno
  5. Cannara
  6. Castel Ritaldi
  7. Foligno
  8. Montefalco
  9. Nocera Umbra
  10. Sellano
  11. Spello
  12. Spoleto
  13. Trevi
  14. Valtopina

e risultino al catasto proprietari o comproprietari, di almeno un immobile o terreno.)

Come da elenco pubblicato dal consorzio nella sua pagina web, dei cittadini che sono obbligati a corrispondere il contributo consortile al consorzio, i quali devono essere maggiorenni (diciotto anni di età), risultano nella 1° Fascia (quella con i contribuenti meno importanti) abilitati all’incirca 85.584 elettori, nella 2° Fascia (contribuenti intermedi) ne risultano 16.238 e gli abilitati al voto e nella 3° Fascia (grandi contribuenti) sono solo 3.132.

Va sottolineato che gli elenchi pubblicati, pur aggiornati dalla bonifica, non sono totalmente rispondenti alla realtà nel momento del voto, poiché si basano sull’iscrizione al catasto (notoriamente in ritardo d’aggiornamento), di una qualsivoglia proprietà, ricadente nei comuni sotto il consorzio, la quale fa diventare automaticamente consorziati “obtorto collo” del carrozzone tutti, non tenendo conto, tra l’altro, delle eventuali morti/successioni e vendite/acquisti immobiliari). Comunque anche prendendo come buoni tali numeri di consorziati, ne deriva (dal punto di vista elettorale) tale assurda situazione:

I VOTI ESPRESSI SONO STATI 4.015 SU 104.954 ABILITATI, NON SI CONOSCE IL NUMERO REALE DEI VOTANTI, POICHÉ MOLTI DI QUEI VOTI SONO STATI ESPRESSI PER DELEGA.

I VOTI VALIDI SONO STATI 3.843, PARI AL 3,66 % DEGLI AVENTI DIRITTO.

I VOTI NULLI E LE SCHEDE BIANCHE SONO STATI 172 PARI AL 4,5 % DEI VOTI VALIDI

 

QUESTI NEL DETTAGLIO I RISULTATI OTTENUTI DAI CANDIDATI

https://www.bonificaumbra.it/contenuti/182/2019.10.30-63P-Approvazione_della_ripartizione_dei_candidati_per_fascia.pdf

Al voto ha partecipato solo la lista”PER UNA BONIFICA SOSTENIBILE (nelle precedenti elezioni le liste erano tre) per tutte e tre le Fasce  

Attraverso discutibili, sia dal punto di vista etico che democratico e forse impugnabili votazioni, le Elezioni Consortili fissate nel 2020 a più di due mesi dopo la scadenza (le elezioni precedenti risalgono al 26  ottobre 2014), i cinque consiglieri che risultano eletti (tre dei quali facenti parte del consiglio d’amministrazione uscente), sceglieranno tra di loro, il Presidente che sostituirà Nalli Giuliano (presidente uscente) e il vice che sostituirà Sisani Massimo (vice uscente).

Nella 1° sezione:

Nella 1° Fascia sono stati confermati i due consiglieri uscenti quali Loreti Marco di Foligno(eletto nel 2014 con la Coldiretti), e Alleori Renzo di Spoleto(eletto nel 2014 con Cia e Confagricoltura);

nella 2° Fascia si è imposto chiaramente Fazi Leonardo (il quale non aveva partecipato nel 2014) un trentenne (Coltivazioni agricole associate all’allevamento di animali, uliveto; Localita Camporoppolo, 16 A, Spoleto);

nella 3° Fascia si è confermato Montioni Paolo di Foligno (era stato eletto nel 2014 con la Coldiretti), mentre Proietti Domenico di Spoleto (che aveva partecipato nel 2014 senza essere eletto con la Coldiretti) ; Tutti i partecipanti questa volta, facevano parte di un unica lista  “PER UNA BONIFICA SOSTENIBILE”.

Nella 2° sezione (quella dei 14 sindaci dei comuni del Comprensorio del Consorzio) con sette voti ricevuti su 13 espressi viene eletto il sindaco di Foligno e con 3 voti si conferma il comune di Valtopina, con il nuovo Sindaco. 

Mentre l’ente consortile pensa alle nuove nomine, il Movimento StelleNelCuore, insieme ad alcuni consorziati, molto irritati da questo andazzo, sta verificando se le modalità, con le quali si è proceduto all’elezione, dei nuovi organismi amministrativi del consorzio di bonificazione Umbra, siano state predisposte ed effettuate, nel rispetto della normativa costituzionale, nazionale e regionale, così come lo statuto e la regolamentazione elettorale del consorzio.

Ovvero, sulla base delle indicazioni delle leggi e dei regolamenti (vedi nota 1), si sta valutando la legittimità della procedura delle elezioni, vagliando quindi la possibilità di chiederne l’annullamento. Uno dei principali elementi di contestazione, riguarda l’assenza di convocazioni (avviso dei tempi per la  formazione delle liste e luoghi e data di voto) inviate ai singoli consorziati, aventi diritto al voto.

Così come, non ci è ancora dato sapere, quanti sono stati gli elettori che fisicamente, si sono recati ad esercitare il diritto di voto, e quanti voti sono stati espressi per delega. 

Da quanto appreso i voti espressi sono poco più di 4.000 su circa 105.000 aventi diritto, e ipotizzando che circa la metà saranno stati attribuiti per delega, le persone che fisicamente hanno espresso un voto valido ai seggi saranno state, all’incirca 2.000. Espressione quindi di poco più del 2% degli aventi diritto.
Questi sono dati, che “affermano”: le elezioni non hanno funzionato! 

Malgrado sia specificatamente previsto dallo Statuto del Consorzio di fissare le elezioni in concomitanza delle elezioni regionali, non si è provveduto a fissare le nuove elezioni il 26 Ottobre. (vedi nota 2)

Non vi è stata capacità di gestione, o forse peggio volontà di creare partecipazione, nella delicata fase pre-elettorale da parte del Consorzio, non abituato al confronto, con un concetto della partecipazione democratica o del coinvolgimento molto particolare, forse rinvenienti da vecchie incrostazioni culturali.

A noi sembra una competizione viziata, da chi già con la presentazione delle liste, aveva probabilmente definito accordi di spartizione politica sottobanco. 

Il Movimento StelleNelCuore, intende valutare insieme ad alcuni consorziati, se ci sono i presupposti per un ricorso al Tar, per attivare la richiesta di annullamento delle elezioni del Consorzio di Bonifica Umbra 2020, avvalendosi in quel caso di un supporto legale.

Stiamo pertanto mettendo a punto i termini del ricorso, verificando inoltre se esistono i presupposti (come crediamo) per fare contemporaneamente opposizione al pagamento del tributo, in quanto il consorzio non ha dato prova del beneficio diretto arrecato alle singole proprietà, dai lavori di manutenzione e di bonifica.

L’azione infatti, seppur partirà dall’illegittimità delle elezioni appena svolte, per la Bonificazione Umbra, punta anche a far verificare la legittimità del metodo applicato nel calcolo e della giusta applicazione dello stesso, e della mancata chiara comunicazione nella richiesta dei contributi ai consorziati.

LE PRECEDENTI ELEZIONI  

L’Elezione dapprima indetta e poi il 04/09/2013 il Consorzio della Bonificazione Umbra interruppe il procedimento elettorale fissato per il 29/09/2013; vennero successivamente nuovamente indette per il 26 ottobre del 2014.

PIÙ DI CINQUE ANNI FA ALLE PRECEDENTI ELEZIONI il 26 ottobre 2014 erano stati eletti:

nella prima sezione, NALLI GIULIANO Presidente; SISANI MASSIMO Vice-Presidente; ALLEORI ENZO Consigliere; LORETI MARCO Consigliere 
MONTIONI PAOLO Consigliere.  

Nella seconda sezione, il Sindaco di Valtopina e quello di Montefalco 

Le liste in lizza erano tre: 

LISTA 1TRASPARENZA E PARTECIPAZIONE (Cittadini in Movimento); LISTA 2 – EQUITÀ E TRASPARENZA (Cia insieme a Confagricoltura); LISTA 3 – CON COLDIRETTI PER AL BONIFICA (coldiretti).

PER MEGLIO COMPRENDERE 

Coldiretti, la maggiore associazione degli agricoltori italiani, nell’estate del 2018 ha abbandonato il Pd non più di Renzi, per schierarsi al fianco della Lega di Salvini.

Confagricoltura (Confederazione Generale dell’Agricoltura Italiana) è una delle principali organizzazioni degli agricoltori in Italia, oltre che la più antica per data di costituzione. Pur se nasce come Fascista, si era poi spostata verso la DC e nel 2013/2015 Confagricoltura ha formato “Agrinsieme” un unico coordinamento insieme a Cia, Aci-Agricoltura, Legacoop agroalimentare e l’Unione coltivatori italiani

Consorzio di bonifica: ecco gli eletti

MA VEDIAMO COSA È IL CONSORZIO DI BONIFICAZIONE

Il Consorzio della Bonificazione Umbra è Ente di diritto pubblico ai sensi dell’Art.59 del R.D.13 febbraio 1933, n.215 e dell’art.862 del C.C., ha sede in Spoleto.

L’assemblea è formata da proprietari iscritti nel catasto consortile, che godono dei diritti civili, abbiano compiuto i diciotto anni di età e che corrispondano il contributo consortile.

Sono consorziati i proprietari di immobili (terreni, fabbricati ed in genere ogni altro immobile come precisato dall’Art.812 del C.C.) rientranti nel perimetro del comprensorio consortile.  

Il Comprensorio del Consorzio comprende i seguenti Comuni della Provincia di Perugia: Spoleto, Montefalco, Trevi, Bevagna, Castel Ritaldi, Campello, Foligno, Cannara, Bettona, Nocera Umbra, Sellano, Spello e Valtopina e nella Provincia di Terni, una parte del Comune di Acquasparta.

  • − l’art. 11, c. 1, dello Statuto del Consorzio, il quale stabilisce che: “1. Il Presidente del Consorzio, previa deliberazione del Consiglio di amministrazione, fissa la data delle elezioni, tenuto conto di
    quanto previsto dagli articoli 17-bis e 27 della L.R. 30/2004 e s.m.i. e contestualmente convoca l’Assemblea dei consorziati appartenenti alle due sezioni elettorali per l’elezione dei componenti del Consiglio di Amministrazione.”;

Movimento StelleNelCuore

Allegati:

Nota 1 : − l’art. 4 del Reg. Reg. Umbria n. 6/2006 (Indizione delle elezioni), che prevede: “1. Il Presidente del Consorzio di cui all’articolo 10, previa deliberazione del Consiglio di amministrazione, fissa la data delle elezioni, tenuto conto di quanto previsto dagli articoli 17-bis e 27 della L.R. n. 30/2004 e successive modifiche ed integrazioni e contestualmente convoca l’Assemblea dei consorziati appartenenti alle due sezioni elettorali per l’elezione dei componenti del Consiglio di amministrazione.”;

− l’art. 11, c. 1, dello Statuto del Consorzio, il quale stabilisce che: “1. Il Presidente del Consorzio, previa deliberazione del Consiglio di Amministrazione, fissa la data delle elezioni, tenuto conto di quanto previsto dagli articoli 17-bis e 27 della L.R. 30/2004 e s.m.i. e contestualmente convoca l’Assemblea dei consorziati appartenenti alle due sezioni elettorali per l’elezione dei componenti del Consiglio di Amministrazione.”;

Nota 2 – STATUTO: CONSORZIO DELLA BONIFICAZIONE UMBRA APPROVATO CON DELIBERA N. 1/P DEL 16.01.2019 E CON D.G.R. UMBRIA N. 385 DEL 01.04.2019 Art. 11 – Indizione delle elezioni

6) Le elezioni del Consiglio di Amministrazione si svolgono, di norma, in coincidenza con le elezioni regionali e, in caso di necessità, con le prime elezioni utili politiche, amministrative o europee.

Le deleghe ai dipendenti del consorzio, per autorizzare le deleghe all’esercizio del voto per delega ai consorziati sono rispettose dei principi di legge?

https://www.bonificaumbra.it/contenuti/182/2019.10.25-58P-Autorizzazione_autentica_deleghe-Integrazione.pdf
https://www.bonificaumbra.it/contenuti/182/2020.01.08_1P_Modifica_componenti_seggi.pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *